1. Home
  2. Investing
  3. Stocks
  4. Italy
  5. BIT
  6. Terna (TRN)
  7. Financials

Bilancio - Dati Fondamentali Terna - Rete Elettrica Nazionale

Company name:Terna - Rete Elettrica Nazionale
Description:
Terna – Rete Elettrica Nazionale opera nel settore della trasmissione dell’energia elettrica; è il primo operatore indipendente in Europa e tra i principali al mondo per chilometri di linee elettriche gestiti. Il gruppo è proprietario della Rete di Trasmissione nazionale italiana dell’elettricità in alta e altissima tensione e gestisce 75.000 Km di linee al 31 marzo 2021. Il gruppo possiede in Italia le infrastrutture elettriche in alta e altissima tensione (AT e AAT) che costituiscono la Rete di Trasmissione Nazionale (RTN), ovvero quella parte del sistema elettrico che si colloca tra la produzione/importazione dell’energia e la distribuzione della stessa, ed è responsabile e concessionario delle attività di trasmissione e dispacciamento dell’energia elettrica sulla rete ad alta tensione e delle attività di sviluppo e manutenzione della RTN. Gli elementi costitutivi della rete sono: i trasformatori di AAT (altissima tensione) che prelevano l’energia dalle centrali elettriche nazionali o dai punti di confine per l’energia importata; le linee di alta e di altissima tensione che trasportano l’energia; le stazioni di trasformazione che cedono l’energia alle società di distribuzione (che portano l’energia elettrica agli utenti). Il gruppo svolge le attività di esercizio, manutenzione e sviluppo della rete, al fine di consentire il trasporto dell’energia elettrica dagli impianti di produzione, o dai punti di interconnessione con le reti estere (nel caso di energia elettrica importata), sino ai punti di interconnessione con le reti di distribuzione e/o ai punti di prelievo dei clienti finali direttamente connessi con la RTN. Terna delibera ed esegue gli interventi di sviluppo della RTN sulla base di un piano decennale approvato ogni anno dal Ministero dello Sviluppo Economico. Inoltre in Italia il gruppo offre anche servizi ad altri operatori del settore elettrico (sia del gruppo Enel, sia terzi) legati alle proprie competenze nel campo della progettazione, realizzazione, esercizio e manutenzione delle infrastrutture in AT e AAT e al telecontrollo di reti tecnologiche distribuite sul territorio, nonché servizi nel campo delle telecomunicazioni (principalmente locazione di infrastrutture o spazi per l’installazione di apparecchiature di telecomunicazioni, nell’appoggio di fibra ottica su infrastrutture di proprietà e nell’attività di manutenzione e sviluppo). Il gruppo gestisce in sicurezza la RTN e ha la responsabilità (365 giorni l’anno, 24 ore su 24), della trasmissione e del dispacciamento dell’energia e quindi della gestione in sicurezza dell’equilibrio tra la domanda e l’offerta di energia elettrica in Italia. Fornisce inoltre servizi in regime di concessione e ne garantisce la sicurezza, la qualità e l’economicità e assicura parità di condizioni di accesso a tutti gli utenti delle reti. Terna Plus è la società responsabile dello sviluppo dei nuovi business nel mondo.
CEO:Stefano Antonio DonnarummaWWW Address:www.terna.it
Chairman:Valentina BosettiTelephone:06 83138111
Address:Viale Egidio Galbani, 70Fax:06 83138317
Town / City:RomaEmail:omar.albayaty@terna.it
Country:ItaliaISIN:IT0003242622
Postcode/Zip code:00156
 Price Price Change [%] Bid Ask Volume High Low
 6.572 0.03 [0.46%] 6.56 6.564 3,019,008 6.62 6.54
 Open Prev. Close Market Cap. Shares In Issue VWAP ROE (%) 52-Wks-Range
 6.56 6.542 13,209,667,424 2,009,992,000 6.58 17.98 5.61-7.22
(at previous day's close)
Yesterday's Close6.542
Market Cap.13,149,367,664
Shares In Issue2,009,992,000
Preferred Shares in issue-
Nonvoting Shares in issue-
Convertible Shares in issue-
Sample PeriodHighLow
1 week6.626.42
4 weeks6.846.42
12 weeks6.846.05
1 year7.225.61
3 years7.224.53
5 years7.223.92

30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Sales and Services Revenue1,231,5001,162,1002,461,9002,287,900
EBITDA910,500876,0001,830,4001,741,200
EBIT584,800573,7001,186,6001,155,100
Group Result384,600377,500785,500757,300
Net Result386,000379,600795,300763,900
Cash Flow----
Total Net Assets4,475,8004,207,9004,415,8004,231,900
Net Financial Position-9,777,000-8,931,900-9,172,600-8,258,600
RISULTATI AL 30 GIUGNO 2021 - Risultati in crescita nel primo semestre 2021 per Terna, che spinge inoltre sugli investimenti.
I ricavi complessivi sono saliti del 6,4%, passando da 1.183,1 a 1.258,7 milioni, trainati in Italia dai ricavi delle attività regolate, in crescita del 6,7% a 1.093,4 milioni per effetto del maggior corrispettivo CTR utilizzo rete, l’ampliamento della RAB e del meccanismo di remunerazione dei sistemi digitali di stazione ed anche del rimborso dell’imposta di registro legata all’acquisizione di Rete Srl.
I ricavi non regolati sono poi saliti dell’11,7% a 162,6 milioni, con un apporto dei gruppi Brugg Kabel e Tamini in crescita dell’11,7% a 115,1 milioni e un incremento del 7%, a 41,7 milioni, dei servizi per terzi (Connectivity, Energy Solutions e altro).
I ricavi delle attività all’estero, poco rilevanti, sono invece scesi ben del 78% a 2,7 milioni in relazione soprattutto ai rallentamenti delle iniziative in costruzione in Brasile per gli effetti della pandemia, oltre al fatto che nel primo semestre 2020 erano presenti ricavi one-off per l’applicazione di una penale ai fornitori legati alla commessa conclusa a ottobre 2019 in Uruguay.
I costi per consumi di materie prime sono aumentati ben del 28,1% a 101,3 milioni, essenzialmente per i maggiori costi dei gruppi Brugg Kabel e Tamini, oltre a quelli sostenuti per lo sviluppo delle infrastrutture del dispacciamento.
Il costo del lavoro è aumentato solo dell’1,3% a 147,2 milioni: al 30/6/2021 i dipendenti del gruppo erano 4.923, con un incremento di 188 unità rispetto a fine 2020 soprattutto per l’acquisizione di Brugg Kabel realizzata a fine febbraio.
I costi per servizi sono saliti del 15,4% a 87,9 milioni (maggiori costi per manutenzione e appalti su impianti nonché quelli pe la costruzione e lo sviluppo delle infrastrutture del dispacciamento), e gli altri costi operativi sono balzati del 29,8% a 24,8 milioni.
Nel complesso l’ebitda è migliorato del 3,9% passando da 876 a 910,5 milioni; in tale ambito quello delle attività regolate è salito del 6,4% a 881,7 milioni mentre quello delle attività non regolate è diminuito del 20,7% a 31,5 milioni in quanto il primo semestre 2020 beneficiava di un maggior fair value delle attività nette relative a Brugg Kabel.
Dopo ammortamenti e svalutazioni passati da 302,3 a 325,7 milioni (incremento dovuto principalmente all’entrata in esercizio di nuovi impianti della capogruppo e delle controllate Rete Srl e Terna Rete Italia), l’ebit si è attestato a 584,8 milioni (+1,9%).
Gli oneri finanziari netti sono lievemente saliti, passando da 39,1 a 41,1 milioni, in presenza al 30/6/2021 di un indebitamento finanziario netto pari a 9.777 milioni a fronte di 9.172,6 milioni a fine 2020.
Questo dopo aver sostenuto investimenti per 601,9 milioni, ben il 40,6% in più rispetto ai 428 milioni del primo semestre dell’anno prima.
Di questi, 571,3 milioni hanno riguardato le attività regolate (in particolare 218,3 milioni sono riferiti al piano investimenti 2021 – 2025, 101 milioni al piano della sicurezza e 211,8 a interventi di rinnovo asset elettrici), mentre 25,6 milioni hanno riguardato le attività non regolate.
Nel periodo è proseguita l’attività realizzativa: si evidenzia l’entrata in esercizio dei nuovi elettrodotti Melilli-Priolo (Siracusa), Modena Nord - Modena Est, CP Figline – PS Pirelli (Firenze) e Rrivoli – Paracca (Asti).
Sono continuati i lavori previsti dal piano investimenti 2021-2025, tra cui la realizzazione in Sicilia dell’elettrodotto Paternò-Pantano-Priolo e per la realizzazione delle linee nell’Alto Bellunese delle reti e di Torino e Napoli, oltre alla sostituzione di circa 1.300 km.
di linee aeree e di 10 macchine di stazione.
L’utile ante imposte è in ogni caso salito dell’1,7% a 543,7 milioni; dopo imposte per 157,7 milioni (tax rate stabile al 29%), e l’attribuzione a terzi di una quota di utile di competenza passata da 2,1 a 1,4 milioni, l’utile netto è infine ammontato a 384,6 milioni, l’1,9% in più rispetto al 30/6/2020.RISULTATI 2020 - Risultati positivi per Terna nell’esercizio 2020.
I ricavi totali sono saliti del 9,5%, passando da 2.295,1 a 2.513,5 milioni, in presenza di ricavi regolati in crescita del 4,6% a 2.148,9 milioni e dell’apporto dei ricavi delle attività non regolate balzati del 61,1% a 341 milioni grazie all’integrazione di Brugg Kabel; per contro i ricavi delle attività all’estero, poco rilevanti, sono diminuiti del 16,9% a 23,6 milioni.
I costi operativi sono complessivamente aumentati in misura più che proporzionale alla crescita dei ricavi, ed in particolare il costo del lavoro è salito del 12,6% a 287 milioni (al 31/12/2020 i dipendenti del gruppo erano 4.735, in aumento di 445 unità rispetto a fine 2019 anche per l’ingresso nel gruppo di Brugg Kabel), ed i costi per materiali sono balzati del 55,9% a 222,6 milioni.
Per contro i costi per servizi e godimento beni di terzi sono saliti solo dell’1,4% a 178,6 milioni, mentre gli altri costi sono quasi raddoppiati da 29,9 a 57,1 milioni.
Ne è complessivamente derivato un aumento dell’ebitda pari al 5,1%, passato da 1.741,2 a 1.830,4 milioni.
Dopo ammortamenti e svalutazioni saliti da 586,1 a 643,8 milioni, l’ebit si è attestato a 1.186,6 milioni (+2,7%).
Anche gli oneri finanziari netti sono aumentati da 77,7 a 93,5 milioni, in presenza al 31/12/2020 di un indebitamento finanziario netto pari a 9.172,6 milioni (ammontava a 8.258,6 milioni a fine 2019).
Nel periodo in esame gli investimenti sono ammontati a 1.351,1 milioni (+6,9% rispetto al 2019), tra cui gli avanzamenti dei cantieri per le interconnessioni elettriche Italia-Francia, l’accrescimento della capacità di scambio fra zone del mercato elettrico in Campania e in Sicilia, il completamento del riassetto della rete elettrica nell’Alto Bellunese ed il proseguimento del piano di installazione dei compensatori sincroni.
L’utile ante imposte è comunque migliorato dell’1,5% a 1.093,1 milioni.
Spesate le imposte pari a 297,8 milioni (tax rate in calo dal 29,1% al 27,2%) e al netto di una quota di utile di competenza di terzi passata da 6,6 a 9,8 milioni, l’utile netto è infine ammontato a 785,5 milioni, il 3,7% in più rispetto ai 757,3 milioni al 31/12/2019.
Dopo il pagamento dell’acconto dividendo di 0,0909 euro per azione avvenuto il 25 novembre 2020, il saldo ammonta a 0,1786 euro per azione in pagamento il 23 giugno 2021, per un dividendo complessivo di 0,2695 euro per azione.
30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Avviamento230,100230,100230,100230,100
Attività immateriali----
Immobilizzazioni Materiali14,824,60014,002,70014,559,70013,864,200
Investimenti Immobiliari----
Partecipazioni e altre attività finanziarie----
Altre Attività non Correnti----

Totale Attività non Correnti

----
Rimanenze64,80076,40066,40050,900
Crediti Commerciali1,725,3001,461,2001,245,2001,290,700
Altre Attività Correnti----
Liquidità e Disponibilità Finanziarie----

Totale Attività Correnti

----
Attività destinate alla vendita----

Totale Attivo

20,029,60018,594,40020,630,30018,003,700
Capitale Sociale442,200442,200442,200442,200
Azioni Proprie----
Riserve3,608,8003,346,3003,142,1002,990,800
Utile (Perdite) d'Esercizio384,600377,500785,500757,300

Patrimonio Netto di Gruppo

4,435,6004,166,0004,369,8004,190,300
Patrimonio netto di Terzi40,20041,90046,00041,600

Patrimonio netto Complessivo

4,475,8004,207,9004,415,8004,231,900
Debiti Finanziari a Lungo Termine9,777,3008,533,00010,019,8009,596,000
Fondo TFR e altri fondi del personale58,90064,00061,70063,900
Fondo per rischi e oneri141,700196,100171,400210,300
Altre passività non correnti----

Totale Passività non correnti

----
Debiti Finanziari a Breve Termine2,019,1002,154,8002,480,300239,300
Debiti Commerciali2,280,5002,247,7002,217,3002,445,200
Altre Passività correnti----

Totale Passività correnti

----
Passività correlate ad attività destinate alla vendita----

Totale passivo

20,029,60018,594,40020,630,30018,003,700
30/6/202130/6/202031/12/202031/12/2019
Ricavi delle vendite e delle prestazioni1,231,5001,162,1002,461,9002,287,900
Altri ricavi40,20033,600113,80056,900

Totale ricavi

1,271,7001,195,7002,575,7002,344,800
Costo del venduto----
Utile lordo industriale----
Spese generali e amministrative----
Spese di ricerca e sviluppo----
Spese di vendita----
Altri ricavi (costi) operativi netti----
Altri proventi (oneri) non ricorrenti----
Variazione delle rimanenze----
Consumi di materie prime101,30079,100222,600142,800
Costo del personale147,200145,300287,000254,800
Costi per servizi87,90076,200178,600176,100
Altri costi operativi24,80019,10057,10029,900
Altri proventi non ricorrenti----
Altri oneri non ricorrenti----
EBITDA910,500876,0001,830,4001,741,200
Ammortamenti326,200302,700625,900584,700
Accantonamenti per rischi, oneri e svalutazioni-500-400-600-900
EBIT584,800573,7001,186,6001,155,100

Saldo gestione finanziaria

-41,100-39,100-93,500-77,700
a) Proventi Finanziari10,3007,70013,00011,300
b) Oneri Finanziari51,30048,20098,60086,500
c) Altri Proventi (Oneri) Finanziari-1001,400-7,900-2,500
Ripristini (svalutazioni) / Plusvalenze (Minusvalenze)----

Risultato prima delle imposte

543,700534,6001,093,1001,077,400
Imposte sul reddito157,700155,000297,800313,500
Risultato netto attività di funzionamento----
Risultato attività destinata a cessare----

Risultato netto

386,000379,600795,300763,900
Risultato di pertinenza di terzi1,4002,1009,8006,600
Risultato di pertinenza del Gruppo384,600377,500785,500757,300
Your Recent History
BIT
TRN
Terna
Register now to watch these stocks streaming on the ADVFN Monitor.

Monitor lets you view up to 110 of your favourite stocks at once and is completely free to use.

NYSE, AMEX, and ASX quotes are delayed by at least 20 minutes.
All other quotes are delayed by at least 15 minutes unless otherwise stated.

By accessing the services available at ADVFN you are agreeing to be bound by ADVFN's Terms & Conditions

P: V:us D:20211205 15:46:56