Pierrel, provider globale dell'industria farmaceutica, conferma un fine 2021 in crescita dopo numeri dei primi nove mesi in forte aumento e esprime fiducia sul 2022 con un occhio sempre rivolto alla crescita internazionale.

E' quanto spiegato a Mf-Dowjones da Fulvio Citaredo, a.d. di Pierrel. La società al 30 settembre ha registrato ricavi pari a circa 15,8 milioni, +24% a/a, e un utile netto consolidato complessivo pari a 1,4 milioni, in significativo miglioramento rispetto ai circa 0,8 mln consuntivato al 30 settembre 2020.

Il gruppo, recentemente uscito dalla grey list, sta realizzando investimenti finalizzati al raddoppio della capacità produttiva e la controllata Pierrel Pharma ha ottenuto l'autorizzazione alla commercializzazione in Bosnia-Herzegovina per l'anestetico dentale di punta by Pierrel a base di Articaina, Orabloc.

Pierrel attualmente commercializza oltre 32 referenze prodotto in 25 diversi Paesi ed ha in corso oltre 30 nuove registrazioni del proprio anestetico Orabloc.

D: Avete registrato numeri in forte crescita al 30 settembre. Questo miglioramento sta continuando anche nel quarto trimestre dell'anno?

R: "La crescita registrata nel corso dei primi 9 mesi dell'anno è confermata anche nell'ultimo trimestre in cui, storicamente, vengono riflessi anche buoni risultati economici".

D: In occasione dei numeri al 30.09 avete confermato i target 2021. Vedete degli spazi per un possibile superamento degli stessi?

R: "Il nostro obiettivo è quello di confermare, anche quest'anno, quanto abbiamo programmato e comunicato ad inizio anno. Come sempre ci impegneremo a fare del nostro meglio".

D: Cosa vi aspettate per il 2022? Pensate che la vostra crescita continuerà?

R: "Ci aspettiamo di confermare l'andamento del 2021 con una potenziale crescita, sicuramente in termini di volumi ponendo la giusta attenzione ai costi che ancora oggi rappresentano una variabile difficile da controllare perché la pandemia da Covid -19 ha generato effetti imprevedibili sia in termini di pricing sia in termini di disponibilità delle principali materie prime a livello mondiale. In ogni caso siamo ottimisti per l'anno che verrà".

D: Avete sempre avuto un forte focus sull'internazionalizzazione dei vostri Prodotti. Si confermerà anche nel 2022 e negli anni successivi?

R. "Sì. La strada tracciata da qualche anno ha, tra i milestones imprescindibili della nostra azienda, quello di continuare a registrare i nostri prodotti in giro per il mondo nel 2022 e negli anni a seguire. L'ultimo obiettivo raggiunto nei giorni scorsi è l'autorizzazione alla commercializzazione in Grecia dell'anestetico dentale di punta di Pierrel a base di Articaina, Orabloc".

D: Quali sono i Paesi su cui puntate di più?

R: "Oltre a confermare il presidio negli Usa, dove continuiamo a essere tra i leader di mercato, puntiamo su Nord America, Russia ed Europa".

D: Pensate di entrare in nuovi mercati?

R: "Sì certo. Infatti, a breve lanceremo Orabloc in diversi paesi nei quali non eravamo ancora presenti"

D: Avete in programma il lancio di nuovi prodotti?

R: "Oltre all'articaina, stiamo programmando il lancio di ulteriori molecole di anestetico dentale in diversi paesi dove siamo già presenti con Orabloc. In aggiunta, in Usa, lanceremo presto una nuova linea di aghi sterili per uso odontoiatrico, con il brand Orabloc, a corredo del nostro attuale listino prodotti dedicati all'anestesia dentale. Inoltre, continuiamo la promozione di Goccles, il nostro occhiale speciale dotato di un filtro ottico innovativo, che consente di eseguire un esame rapido del cavo orale rilevando precocemente displasie e lesioni potenzialmente maligne".

fus

marco.fusi@mfdowjones.it

 

(END) Dow Jones Newswires

December 16, 2021 11:41 ET (16:41 GMT)

Copyright (c) 2021 MF-Dow Jones News Srl.
Pierrel (BIT:PRL)
Historical Stock Chart
From Jun 2022 to Jul 2022 Click Here for more Pierrel Charts.
Pierrel (BIT:PRL)
Historical Stock Chart
From Jul 2021 to Jul 2022 Click Here for more Pierrel Charts.